Type Keyword and Press Enter to Search
×
Buongiorno lettori!



Oggi sono qui per parlarvi di The Player di Vi Keeland, edito Sperling & Kupfer (8,41 €)




Voto: ❤ ❤  ❤ 1/2

Trama

La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è in uno spogliatoio maschile, al termine di una partita. È la sua prima intervista come commentatrice sportiva. Un incarico importante e conteso, per il quale sono stati presi in considerazione molti altri giornalisti uomini , ma sui quali Delilah ha avuto la meglio, dopo molta gavetta e molti sacrifici. Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, una mosca bianca in un universo di testosterone, sa come muoversi e non è facile metterla in un angolo. Eppure, quando Brody Easton già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l'asciugamano che lo copre, lei non sa proprio che fare. A metterla in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l'atteggiamento provocatorio e la sfacciataggine dell'atleta che, fin da subito, inizia infatti a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non esce con quel tipo di giocatore: di bell'aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste, dentro e fuori dal campo. E Brody Easton in questo è un vero giocatore.

Recensione

Delilah è giovane, attraente e soprattutto molto motivata. Lavorando come commentatrice sportiva, in un mondo prettamente maschile, deve esserlo. Durante il suo primo incarico, un'intervista nello spogliatoio degli Steel, viene subito messa in difficoltà da Brody Easton, quaterback e capitano della squadra. L'intervista si svolge con il giocatore completamente nudo e le allusioni sessuali non mancano di certo. Brody è arrogante, bellissimo e divertente, ma nonostante le faccia una corte spietata fin dal loro primo incontro, Delilah non ha nessuna intenzione di uscire con lui. Non cedere al suo fascino però sembra quasi impossibile.

The Player è il primo romanzo di Vi Keeland che mi capita tra le mani e devo ammettere che all'inizio ero un po' titubante. Mentre leggevo i primi capitoli non ero convinta dalla storia e Brody mi sembrava fin troppo arrogante, un po' troppo maschio alpha, per i miei gusti. Avevo paura di ritrovarmi davanti a una storia piena zeppa di sesso con un protagonista insopportabile e invece è riuscito a riprendersi. Brody è riuscito, nel corso della storia, a conquistarmi. Il suo passato complicato e il modo in cui si comporta con Delilah mi hanno fatto cambiare completamente idea sul personaggio che tanto odiavo nei primi capitoli. Con la protagonista femminile invece ho avuto qualche problema in più, ma alla fine la coppia è riuscita a convincermi pienamente e a emozionarmi. Le scene di sesso non sono poche, ma a mio avviso non risultano particolarmente forzate o eccessive, c'è il giusto equilibrio tra passione, dolcezza e un po' di dramma.
Ho apprezzato moltissimo la storia relativa al passato di Brody, perché penso abbia aggiunto qualcosa in più a una storia che altrimenti sarebbe risultata molto più banale e a un personaggio troppo stereotipato.
Lo stile è molto semplice ma risulta sempre coinvolgente e grazie al doppio POV si riesce a comprendere meglio entrambi i protagonisti.
Dopo un inizio sottotono è decisamente riuscito a sorprendermi.

A presto!
Ciao a tutti! 




Dopo mesi e mesi di assenza sono finalmente tornata. Sono stati mesi particolarmente difficili, pieni e impegnativi, ma sono pronta a ripartire con un piano d'attacco a prova di bomba. Diversi mesi fa ho divorato l'intera Titan Series della Armentrout in meno di una settimana e vista l'uscita italiana, mi sembra giusto dirvi quanto io abbia amato il secondo volume della serie. 


Voto: ❤ ❤ ❤ ❤ 

Trama

Ogni grande cambiamento porta con sé dei conflitti, e il Covenant del South Dakota è diventato terreno di scontro tra i Puri che vogliono ripristinare le Leggi Interraziali, e i mezzosangue che rivendicano il diritto di scegliere il proprio destino. Anche se Iperione è stato sconfitto, Josie e Seth sanno che la tregua durerà poco e che il tempo rimasto per rintracciare gli altri semidei e convincerli a unirsi a loro nella guerra contro i Titani è ormai agli sgoccioli. Ma c'è un problema ancor più urgente da risolvere: la natura semi divina di Josie esercita su Seth un'attrazione irresistibile, e quando il desiderio si mescola all'amore amplificando la sua energia di Apollyon, lui si rende conto che starle vicino è pericoloso, per lei e per tutti i loro amici. Lasciarla andare, d'altra parte, richiederebbe un altruismo che semplicemente non è nel suo stile. Ma quando la furia dei Titani si scatena, con conseguenze devastanti, l'oscuro richiamo del potere torna a farsi vivo, più forte che mai, e questa volta Josie potrebbe non essere in grado di proteggere Seth da se stesso...

Recensione

Io non ho parole. Come vi avevo già detto nella recensione di Il Ritorno non avrei scommesso un euro su questa serie e invece ho finito per dare 5 stelline al primo volume, convinta fosse praticamente perfetto. Poi ho letto Il Potere e mi sono resa conto che non c'è mai fine al talento di Jennifer L. Armentrout
Chiariamo subito una cosa, si parla comunque di romanzi poco impegnativi, ma per me quando un libro mi coinvolge così tanto, quando non riesco a dormire prima di averlo concluso, quando aspetto per tutta la giornata solo di mettermi a letto per leggerlo, beh, in questo caso le 5 stelline se le merita eccome.

Alla fine del primo volume avevamo lasciato Seth e Josie insieme, vivi ma ancora molto scossi dall'attacco di Hyperion. Josie ora si è risvegliata e chi meglio dell'Apollyon potrebbe insegnarle a usare i suoi nuovi poteri? Come sappiamo bene però, Seth è tremendamente attratto dall'aether e in Josie questo è particolarmente forte. Non aiuta il fatto che il desiderio che prova per la sua meravigliosa ragazza si mescoli molto facilmente a un bisogno più pericoloso. Tra ritorni inaspettati e minacce sempre più insistenti, Seth si rende conto che forse è lui stesso,non i Titani, la minaccia più grande per Josie. Soprattutto perché le profezie non tengono conto di niente e nessuno prima di mettersi in moto.

Non so nemmeno da dove iniziare. Ho amato Covenant alla follia, ma il ritmo della Titan Series è molto più serrato. Gli avvenimenti si rincorrono a un ritmo sorprendente, non ci si annoia nemmeno per un minuto perché ogni singola scena è necessaria, ogni scena emoziona e sconvolge. 
Già nello scorso volume avevo iniziato a cambiare idea su Seth ed è stata una grandissima gioia vederlo crescere così tanto. Jennifer ha scelto di mostrarci il suo lato più tenero e fragile, sempre tremendamente sfacciato e arrogante, certo, però c'è questo lato di lui che emerge grazie a Josie che ci permette di amarlo ancora di più. 
Finalmente ha trovato qualcuno che tenga a lui, per la prima volta in vita sua ha qualcosa da perdere e non riesce a credere che dopo tutto quello che ha fatto, dopo tutto il sangue versato, gli sia stato fatto un dono così grande. 

Josie capisce che per Seth è difficile ritenersi degno e non perde occasione per dimostrargli quanto sia innamorata e quanto si fidi di lui. Penso sia ufficialmente una delle mie protagoniste femminili preferite, perché nonostante sia un personaggio molto forte sceglie di mostrare soprattutto il suo lato più fragile. Ama Seth e né gli dei né le profezie potranno separarli.
Un altro motivo che mi ha fatto apprezzare questo libro più del primo? I personaggi secondari. Deacon e Luke continuano a farci compagnia e a essere adorabili, infatti più andiamo avanti e più li amo. In più ci sono due  GRANDI ritorni. Non intendo spoilerare ma avrete sicuramente capito. E' stata una gioia incredibile rivedere questi due personaggi che resteranno con noi per il resto della serie. Aggiungono qualcosa in più che sentivo mancasse al primo e io ho quasi pianto dalla felicità.

Non serve più che io vi dica di leggerlo subito, perché penso di essere già stata abbastanza convincente. Santa Armentrout!

A presto!
Ciao a tutti!
Come ormai saprete non sono una grande intenditrice di musica. Ho sempre ascoltato qualcosa di tanto in tanto senza mai appassionarmi a nulla. Diversi anni fa però qualcosa è cambiato. A causa di qualche piccolo dramma amoroso mi sono ritrovata ad ascoltare una canzone di Taylor Swift e da quel momento non ho più smesso. 
Ho la fortuna di avere due amiche blogger (Chiara e Silvy) che amano Taylor almeno quanto me e l'altra passione che abbiamo in comune sono i libri, perciò abbiamo pensato di fondere le due cose e preparare un post associando alle canzoni di Taylor Swift dei libri. 
Pronti?

Image result for taylor swift reading


Two is better than one /You should've said no  - Love and Other Words di Christina Lauren

Image result for love and other words


Per l'ultimo libro che ho letto andrebbero bene entrambe le canzoni. You should've said no rappresenta alla perfezione il motivo che ha tenuto lontani i protagonisti per tantissimi anni, mentre Two is better than one il sentimento profondo che li lega.

So maybe it's true, that I can't live without you
Well maybe two is better than one
There's so much time, to figure out the rest of my life
And you've already got me coming undone
And I'm thinking two, is better than one

Ready for it - Shatter Me di Tahereh Mafi

Image result for shatter me


Knew he was a killer first time that I saw him
Wonder how many girls he had loved and left haunted
But if he's a ghost, then I can be a phantom
Holdin' him for ransom
Some, some boys are tryin' too hard
He don't try at all, though
Younger than my exes but he act like such a man, so
I see nothing better, I keep him forever
Like a vendetta-ta
I-I-I see how this is gon' go
Touch me and you'll never be alone
I-Island breeze and lights down low
No one has to know
Servono altre parole per descrivere Warner e Juliette?

Getaway Car - Infinito + 1  di Amy Harmon

Image result for infinito + 1

Nel dolcissimo Infinito + 1 i protagonisti si danno alla fuga in macchina. Direi che non c'è niente di più adatto di Getaway Car.


Bad Blood - La battaglia delle tre corone di  Kendare Blake

Image result for la battaglia delle tre corone


Tre sorelle sono costrette a uccidersi a vicenda per conquistare la corona. Possiamo dire che tra di loro non scorra esattamente buon sangue.

If this was a movie - Roomies di Christina Lauren

Image result for roomies christina lauren

Forse volevo inserire a tutti i costi questa canzone visto che è tra le mie preferite, ma pensandoci If this was a movie si addice moltissimo alla parte più drammatica del romanzo che è tra i miei preferiti del 2018.

Dress - Shadowhunters (Dark Artificies) di Cassandra Clare

Image result for lady midnight

Potrei incollarvi qui l'intera canzone perché Dress è la canzone perfetta per Emma e Julian. PERFETTA.

Our secret moments in a crowded room
They've got no idea about me and you
There is an indentation in the shape of you
Made your mark on me, a golden tattoo
All of this silence and patience, pining in anticipation
My hands are shaking from holding back from you (ah, ah, ah)
All of this silence and patience, pining and desperately waiting
My hands are shaking from holding back from all this (ha, ha, ha, ha)
Say my name and everything just stops
I don’t want you like a best friend

You belong with me - Love, Rosie di Cecelia Ahern

Image result for love rosie book

Amici da sempre, relazioni disastrose e poi un grande momento di rivelazione? Abbiamo proprio tutto. E stasera intendo riguardare il film perché è troppo bello.

Shake it off - Non so chi sei ma io sono qui di Becky Albertalli

Image result for tuo simon libro

Non so bene per quale motivo, ma il mio cervello ha immediatamente associato Shake it off a questo libro. Sarà che è leggero e divertente, ma non riesco a pensare a un accostamento migliore.


I knew you were trouble - Paper Heir di Erin Watt

Image result for paper heir erin watt

Conosciamo forse qualcuno di più "trouble" di Easton Royal? Non serve dire altro.


Love story - The Royal We di Heather Cocks

Image result for the royal we book


Due persone tremendamente innamorate divise dalla famiglia e dai costrutti sociali, che vanno contro tutto e tutti pur di stare insieme.

And I said,
"Romeo, take me somewhere we can be alone
I'll be waiting, all that's left to do is run
You'll be the prince and I'll be the princess
It's a love story, baby just say yes




Vi sono piaciuti questi accostamenti? Quali sono le vostre canzoni preferite di Taylor Swift? E sareste in grado di associarle a qualche romanzo? 

Mi raccomando, non dimenticatevi di passare a leggere i post di Chiara e Silvy per scoprire le canzoni e i libri scelti!

Un bacino <3