Type Keyword and Press Enter to Search
×

Recap 2018 - Successo o fallimento?

Ciao a tutti!






Oggi è ufficialmente l'ultimo giorno dell'anno e a dirla tutta sono un po' emozionata. Forse vi starete chiedendo il perché, o forse non vi interessa poi tanto, ma siete comunque finiti su questo post. Sarà sicuramente un post diverso dal solito, un rigurgito di pensieri e considerazioni casuali sul mio anno che ho voluto scrivere prima di tutto per me, per fare il punto della situazione e forse per motivare qualcuno di voi.
L'inizio dell'anno è il mio momento preferito, parto piena di aspettative, desideri e soprattutto molto motivata e quest'anno lo sono più del solito. Prima di passare però al 2019 penso sia giusto riflettere sull'anno appena trascorso. (QUI trovate i miei buoni propositi del 2018 e potrete vedere quali ho rispettato)

Descrivi il 2018 in tre parole.

Preparatorio, stressante, illuminante.
Non posso dire che il 2018 sia stato un anno particolarmente bello, ho sofferto tanto d'ansia, ho dovuto affrontare problemi piuttosto pesanti (di cui preferisco sempre non parlare perché personali), ho passato tante notti a fissare il soffitto schiacciata dalle preoccupazioni. Nel 2018 ho fatto tanto, forse anche troppo, con il timer per non stare troppo in doccia e arrivando alle 21.00 senza più un briciolo di energia. Quindi sì, è stato un anno stressante, ma certamente preparatorio. Il 2018 è stato faticoso perché ho fatto di tutto, ma tutti questi impegni, queste attività, abitudini e preoccupazioni mi sono servite per capire cosa posso, devo e mi piace fare. Ho capito fino a che punto posso spingermi, in che modo lavoro meglio, cosa voglio fare in futuro, come riuscire a farlo. 

A chi sei più grata?

Senza ombra di dubbio al mio super fidanzato. Mi supporta, mi sta vicino e mi regala tanti tanti sorrisi e pizze, soprattutto pizze. Forse quest'anno ci sono state più discussioni del solito (ma siamo piuttosto sicuri di essere rimasti decisamente sotto la media nazionale), ma da un lato penso sia stato giusto così. C'erano tante cose da discutere e direi che la relazione ne ha solo giovato. Piccolo consiglio: parlate sempre di ogni piccolo problema. Si può trovare una soluzione.
E vorrei aggiungere qualche nuova amicizia. O meglio, vecchie amicizie che si sono fortificate.

C'è qualcosa di nuovo che hai scoperto su di te?

Assolutamente sì. Ho scoperto che posso farcela. 
Nel 2018 ho trovato tante soluzioni. Mesi fa ho passato intere nottate, mesi e settimane a disperarmi per dei problemi che mi sembravano insormontabili. E non posso dire fossero preoccupazioni ingiustificate, ma ad anno finito ci sono riuscita, ho trovato delle soluzioni ottime a quasi tutti i miei problemi. E se me lo permettete, sono tanto fiera di me.

Di quale risultato sei più fiera?

Tralasciando quello di cui ho appena parlato direi che sono molto fiera di me per aver trovato due nuovi lavori e per riuscire a mandarli avanti nonostante sia sempre piena di cose da fare. Inoltre, nonostante dicembre non sia stato all'altezza delle aspettative, sono tremendamente fiera di me per aver smesso di essere pigra. Dopo anni passati a giustificarmi nell'ora di ginnastica a scuola, ho iniziato a fare attività fisica. Sono riuscita a allenarmi, a farmelo piacere, a farlo con costanza e a ottenere risultati visibili senza mai mettere piede in palestra. Non è stato nemmeno eccessivamente faticoso, quindi ora so di poter replicare (e migliorare) l'impresa.

Il posto più bello che hai visitato nel 2018?

Questo è un bel match. Barcellona è meravigliosa, Parigi anche e la settimana in Puglia è stata molto apprezzata. No, non riesco a scegliere!

Quali delle tue qualità ti sono servite di più quest'anno?

Senza dubbio la costanza e la determinazione.

Quale nuova capacità hai acquisito?

Nel 2018 ho imparato tanto sul digitale, sui social media, ho imparato a usare Photoshop, Lightroom, e ho trovato il mio metodo di insegnamento. Ho anche imparato a fare il semipermanente e ora so tantissime cose sui profumi.

Quale lezione hai imparato?

Ho capito che devo cercare di mantenere la calma, che anche se mi sembra impossibile, una soluzione c'è e devo solo impegnarmi per trovarla.

Hai creato qualcosa quest'anno?

Un video! Non l'avete ancora visto ma ne vado molto fiera.

Hai implementato nuove abitudini nella tua vita?

Sì! Ho deciso di prendermela comoda durante la prima ora della mia giornata. Ho anche iniziato a bere più acqua.

C'è stato qualcosa che hai fatto per a prima volta nella tua vita?

Sono andata a correre di mia spontanea volontà. Incredibile!

Qual è stato il  migliore acquisto dell'anno?

Il mio meraviglioso computer.

C'è qualcosa che ti sarebbe piaciuto fare meglio?

Tantissime! Ma mi impegnerò molto di più nel 2019. Primi tra tutti migliorare il francese e smetterla di mordicchiarmi le guance. 



Recap finale

Il 2018 è stato l'anno in cui gli audiobook hanno iniziato a far parte regolarmente della mia vita. Nel 2017 ne avevo ascoltati 2, nel 2018 addirittura 22 e ci tenevo moltissimo.

Come ho già detto ho trovato due nuovi lavori. Uno non mi piace nemmeno un po' ma è la scelta più intelligente al momento perché mi permette di guadagnare abbastanza e ha orari molto flessibili, il secondo è stato l'idea migliore dell'anno. Da qualche mese insegno italiano e inglese online ed è un lavoro che mi da tante soddisfazioni e mi permette di guadagnare dalla mia cameretta. I soldi guadagnati non solo mi permettono di togliermi qualche sfizio in più, ma rendono possibili anche alcuni grandi progetti per il 2019.

Vi ho già parlato anche dei miei traguardi sportivi. Ma forse non riuscite a capire quanto significhi per me. Io sono sempre stata l'anti-sport, camminare dalla macchina all'entrata del centro commerciale era una tragedia, saltavo tutte le lezioni di ginnastica e a casa mi spostavo solo dal divano al frigorifero. E mangiavo TANTO male. Dotata di un meraviglioso e magico metabolismo che mi permette di mangiare di tutto senza ingrassare, mi rimpinzavo giornalmente di merendine. Intere cene a base di un pacco di Kinder Delice e colazioni che comprendevano l'intero blocchetto di Kinder Pinguì. Quest'anno ho iniziato a fare attività fisica 4/5 volte a settimana, ho scoperto che qualche metro in più di camminata non mi uccide e ho persino iniziato a cucinare cercando di limitare gli zuccheri e iniziando a mangiare frutta e verdura. Ho ancora tanta strada da fare, ma considerando da dove sono partita sono stata proprio brava.

Ho iniziato a curarmi di più, ho scelto meglio e usato di più i nuovi prodotti, i miei capelli sono finalmente cresciuti e la mia pelle non è mai stata così bella. Mi sono presa cura delle mie unghie, mi sono coccolata, e ho anche iniziato a vestirmi un pochino meglio. 

Sono diventata più produttiva, ho fatto di tutto, mi sono svegliata presto e ho procrastinato meno del solito. Ho imparato tanto, ho visto tantissimi film e telefilm, ho letto più degli anni precedenti e mi sono divertita. Ho passato delle giornate splendide in compagnia di persone speciali che resteranno con me per questo 2019.

2019, l'anno che inizia con tante aspettative, forse troppe a dirla tutta, ma non riesco a contenermi. So di potercela fare, so di essere migliorata e di potermi migliorare ancora, spero solo che quest'anno porti con sé anche un briciolo di fortuna in più. 

Spero che questo post non vi abbia annoiati a morte, che vi abbia lasciato qualcosa e  che vi abbia motivati a dare il meglio di voi in questo nuovo anno.
Incrociamo le dita e BUON ANNO!!



Nessun commento: