Type Keyword and Press Enter to Search
×
Buongiorno personcine!
Non vedo l'ora di parlarvi di questo romanzo perchè l'ho amato alla follia.
 Come ormai saprete questo è il terzo e ultimo volume dalla serie dei Royal, che arriverà in Italia l'anno prossimo per Sperling.

Qui le recensioni dei primi due: Paper Princess
Broken Prince                                     

Image result for twisted palace book

Trama
I Royal ti rovineranno... 
Da nemici mortali ad inaspettati alleati, due adolescenti cercano di proteggere quello che gli è più caro. 
Ella Harper ha affrontato ogni sfida che la vita le ha lanciato. È tosta, resistente e pronta a tutto per difendere le persone che ama, ma un padre sbucato dal nulla e un fidanzato la cui vita è in pericolo potrebbero essere sfide che neanche Ella potrebbe superare. 
Reed Royal ha un carattere irascibile e pugni ancor più veloci. Ma la sua tendenza a incontrare ogni ostacolo con la violenza lo ha finalmente raggiunto. Se vuole salvare se stesso e la r
agazza che ama debe abbandonare il suo passato difficle e la sua reputazione macchiata. Nessuno crede che Ella possa sopravvivere ai Royal. 
Le persone sono sicure che Reed li distruggerà tutti. Potrebbero avere ragione. 
Con tutto e tutti in cospirazione per tenerli separati Ella e Reed devono trovare un modo per sconfiggere la legge, salvare le loro famiglie e rivelare i segreti del loro casa.


Recensione
Broken Prince ci aveva lasciati con il fiato sospeso, Brooke è morta e Reed viene accusato per il suo omicidio. Ella però è convinta della sua innocenza ed è decisa a dimostrarlo a tutti scoprendo il vero assassino. Purtroppo per tutti noi, però, Ella ha anche altro per la testa.
Steve, il padre che la ragazza credeva morto, è tornato a casa e sembra molto eccitato all'idea di fare il genitore. Forse un po' troppo. La nostra protagonista dovrà sottostare a delle regole che considera assurde, la più dura delle quali comprende il non poter più frequentare Reed.

Ragazzi, questa serie ha la capacità di tenermi sveglia la notte, quando la leggo non riesco a pensare ad altro. Questo libro mi ha fatta arrabbiare e non perché non mi sia piaciuto, anzi, ma perché i nostri protagonisti hanno dovuto sopportare troppe ingiustizie.
Non voglio concentrarmi troppo sulla situazione Reed- omicidio - Brooke perché vorrei lasciarvelo scoprire da soli, ma su Steve.
Steve è stato senza dubbio il personaggio che ho odiato di più in questo romanzo. E' egoista, prepotente e pieno di sé, e non so se è perché mio padre è un angelo, ma avrei dato di matto con un padre simile. Passa in qualche ora dal non essere nessuno, ad essere un padre che ti dice chi frequentare, cosa mettere, cosa dire e cosa fare. Ella non è abituata ad essere controllata e sopporta mal volentieri questa situazione e io sono con lei.
Come al solito Ella e Reed sono meravigliosi. Quei due sono passionali, dolci e sicuramente fatti l'uno per l'altra, su di loro non ho mai avuto dubbi. Vorrei tanto leggere altro su di loro e credo proprio che avrò modo di farlo.
Questo è sicuramente stato il libro di Reed, ma come al solito, seppur poco presente, il mio cuore è tutto per Easton e care fans di East, stappate lo spumante, avremo il libro sul nostro Royal preferito. Quando l'ho scoperto volevo piangere perchè io sono completamente innamorata di lui.
Uno dei motivi per il quale Twisted Palace mi è piaciuto un pochino meno degli altri è che si concentra totalmente su Ella e Reed lasciando in disparte gli altri. Dopo averci pensato un po', però, mi sento di dirvi che probabilmente è stato fatto di proposito. Girano voci sul fatto che avremo presto un libro per ogni fratello Royal, cominciando da Easton, quindi le loro storie sono state lasciate in sospeso proprio per essere approfondite nei prossimi volumi. Non vedo l'ora!
Devo dirvi la verità, questo libro ha un altro difetto: il finale mi è sembrato troppo troppo sbrigativo, tante cose non mi tornano e ancora di più sono state dimenticate, ma visto che avremo altri libri della serie, può anche darsi che prima o poi le avremo queste risposte. Nonostante tutto ciò, io ho amato questo romanzo, come ho amato i due volumi precedenti. Non avete la minima idea del modo in cui questo libro riesce a coinvolgermi, mi odiano tutti mentre li leggo perchè non riesco a parlare d'altro. Non sono sicuramente libroni impegnati, ma se volete qualcosa che vi tenga incollati, pagina dopo pagina, questa è la serie che fa per voi.
Io intanto prego affinché vengano acquistati i diritti per la serie tv, tutti abbiamo bisogno di un Gossip Girl 2.0.

Bacini!

Buongiorno personcine!
Oggi parliamo di "Il miniaturista"


Image result for il miniaturista

Trama
In un giorno d’autunno del 1686, la diciottenne Petronella Oortman − Nella-fra-le-nuvole è il soprannome datole da sua mamma – bussa alla porta di una casa nel quartiere più benestante di Amsterdam. È arrivata dalla campagna con il suo pappagallo Peebo, per iniziare una nuova vita come moglie dell’illustre mercante Johannes Brandt. Ma l’accoglienza è tutt’altra da quella che Nella si attendeva: invece del consorte trova la sua indisponente sorella, Marin Brandt; nella camera di Marin, Nella scopre appassionati messaggi nascosti tra le pagine di libri esotici; e anche quando Johannes torna da uno dei suoi viaggi, evita accuratamente di dormire con Nella, e anche solo di sfiorarla. Anzi, quando Nella gli si avvicina, seduttiva, memore dell’insegnamento della mamma (“Il tuo corpo è la chiave, tesoro mio”), lui la respinge.
L’unica attenzione che Johannes riserva a Nella è uno strano dono, la miniatura della loro casa e l’invito ad arredarla. Sembra una beffa. Eppure Nella, che si sente ospite in casa propria, non si perde d’animo e si rivolge all’unico miniaturista che trova ad Amsterdam. E proprio il miniaturista sembra custodire i segreti della famiglia Brandt che, inesorabilmente, mentre la casa in miniatura si va completando, si squadernano davanti agli occhi della giovane Nella.


Voto:❤ ❤ 

Recensione

Parto con il dire che è un bel libro, mi ha ricordato moltissimo i classici inglesi e non  si direbbe proprio che l'autrice sia alle prese con il suo primo romanzo.
L'unica pecca di questo libro è che non mi ha coinvolta a livello emotivo, ma procediamo con calma.
Nella è una ragazza, appena diciottenne, cresciuta nella campagna olandese che per motivi economici si ritrova a dover sposare un ricco mercante di Amsterdam. Nella è stata preparata adeguatamente, e quando si trasferisce ad Amsterdam è pronta ad essere una brava moglie e una buona madre.
Una volta arrivata nella capitale, però, la ragazza si ritroverà spiazzata, capendo che nulla è come si aspettava.
In una casa abitata da un marito sfuggevole, una cognata austera e da domestici dai comportamenti inusuali, Nella si sentirà sola, spiazzata e amareggiata.
Ad aggiungere un pizzico di mistero è un miniaturista che fa recapitare a Nella delle miniature, che non sono altro che una rappresentazione perfetta degli oggetti e delle persone che la circondano. Ma come fa a sapere? E che intenzioni ha?

Ogni personaggio ha una sua storia, delle sue caratteristiche particolari tanto che li ho apprezzati quasi tutti. Quello che mi ha stupita di più è senza dubbio la mia preferenza nei confronti di Marin, la cognata dalla facciata severa, a Nella, la protagonista. C'è da dire che sebbene inizialmente la ragazza si presenti come una ragazzina superficiale e molto ingenua, a fine libro troviamo una donna molto diversa.
Quindi il libro mi è sicuramente piaciuto, soprattutto per l'ambientazione. Le descrizioni di Amsterdam mi hanno fatto credere di essere lì con i personaggi in quella città di dine '600, perchè in questo libro Amsterdam brilla da protagonista.
L'unica pecca di questo libro è che non è riuscito a coinvolgermi. L'ho trovato a tratti un po' freddo e non avevo quella voglia matta di stare sveglia tutta la notte a leggere, però ciò non toglie che sia un libro molto molto bello.

E voi? Lo avete letto?
Buongiorno personcine!
Oggi voglio parlarvi dell'ultimo smalto che ho acquistato.
Sto parlando nel numero 03 Power Pro Nail Laquer di Kiko che ovviamente è un rosa. Nel caso voi non lo sappiate ancora, io ho una piccola fissazione per il rosa, soprattutto quando si parla di unghie.





E' un rosa molto molto delicato, un nude portabile per ogni occasione e io me ne sono innamorata. Sarà sicuramente lo smalto che sfrutterò di più quest'anno. Si stende facilmente, ma essendo un colore pastello avrete bisogno di due o tre passate molto  leggere per evitare striature. Devo dire la verità: mi ha stupita moltissimo perchè ho altri smalti Kiko e nessuno è mai durato così tanto. Come base ho applicato il mio amato smalto Essie (QUI), e come top coat quello di  l'Oreal (QUI). Lo smalto è durato per una settimana senza difetti, non si è scheggiato minimamente, l'ho tolto solo perchè la ricrescita dell'unghia si era fatta troppo evidente.
Quindi approvatissimo, lo ricomprerò di sicuro.




Dato che stavo già sperimentando, ho deciso di tentare la mia prima nail art. Ovviamente ho optato per qualcosa di molto molto semplice, ma dato che il risultato è stato soddisfacente, oserò sicuramente di più in futuro.
I petali sono stati fatti con un pennellino da nail art e il bianco è il n.110 di L'Oreal (QUI)


Grazie mille per la compagnia, a presto!

 Buongiorno personcine!

Oggi proseguiamo il nostro viaggio nel mondo di Celaena Sardothien!



In occasione dell'uscita di "La corona di fuoco" e del rilancio della serie con le copertine originali, abbiamo deciso di ripercorrere con voi, passo dopo passo, una delle saghe fantasy più amate degli ultimi anni. Oltre a rinfrescarvi la memoria o a scoprire con noi la saga, potrete leggere in anteprima un estratto del nuovo romanzo, scoprire con un divertentissimo test quale degli uomini di Celaena fa per voi e scaricare un segnalibro dedicato alla serie.






Oggi io vi parlo delle novelle prequel: "La Lama dell'Assassina" che finalmente potrete trovare in libreria.



Celaena Sardothien è la più micidiale sicaria del regno. Lavora per la Gilda degli Assassini, ma in realtà non obbedisce a nessuno e non si fida di nessuno. Inviata in una serie di missioni nei luoghi più pericolosi, dalle Isole Morte al Deserto Rosso, Celaena inizia ad agire senza rispettare gli ordini del capo della Gilda. Ma dovrà rischiare tutto per rimanere viva... Il prequel della saga de "Il trono di ghiaccio": cinque nuove avventure raccolte per la prima volta in volume con il racconto inedito "L'assassina e la guaritrice".


Le novelle, che arrivano solo ora in libreria, sono fenomenali. Solitamente le novelle sono una chicca per i fans, qualcosa di leggero a cui aggrapparsi alla fine di una serie, delle finestrelle  che si affacciano sulla quotidianità dei nostri personaggi preferiti, ma qui abbiamo qualcosa di totalmente diverso. Queste novelle non hanno nulla da invidiare ad un romanzo vero e proprio, sono infatti presenti tutti gli ingredienti  che rendono un libro avvincente ed emozionante. 
Se avete appena scoperto questa serie vi consiglio di iniziare proprio da "La lama dell'assassina" perchè si tratta di un prequel che ci permette di comprendere meglio il personaggio di Celaena.

Ma procediamo con ordine. Le novelle sono cinque e cercherò di parlarvene molto brevemente senza fare grossi spoilers.


 L'assassina e il Signore dei Pirati





In questa novella Celaena viene mandata con Sam a contrattare con il Signore dei pirati per conto del capo della Gilda. I due giovani assassini, però, non sono d'accordo con le scelte della Gilda e decidono di rischiare tutto, insieme per la prima volta.

L'assassina e la Guaritrice


ilreleonewikia13

Al suo ritorno dalla missione,  Celaena riceve una punizione: dovrà trascorrere l'estate nel Deserto Rosso. Prima di arrivare a destinazione, però, la protagonista si ritrova ad insegnare a una giovane cameriera delle semplici tecniche di autodifesa.

L'assassina e il Deserto


ilreleonewikia13

Finalmente giunta nel Deserto Rosso, Celaena è pronta per addestrarsi con il Gran Maestro per ottenere una lettera che le permetterà di tornare dalla Gilda. Qui conoscerà la sua prima amica e avverrà una svolta fondamentale per il personaggio che noi tutti conosciamo.

L'assassina e il Male



ilreleonewikia13

Non appena  torna dal Deserto, Celaena è costretta a fare i conti con i sentimenti che ha iniziato a provare per Sam. Ma l'unico modo che conosce per distrarsi è buttarsi a capofitto in una nuova missione.


celaenasardothiencloset


L'assassina e l'Impero




Sam e Celaena hanno bisogno di un'ultima missione per essere liberi, ma il fallimento è sempre dietro l'angolo.




Quello che ho amato di più di queste novelle è senza dubbio Sam Cortland, che abbiamo sentito nominare di tanto in tanto negli altri romanzi, ma che tra queste pagine splende. Il puzzle è finalmente completo.
 E' stato bellissimo veder nascere la storia di Celaena e Sam, vederla crescere e maturare. E' una storia triste, ma carica di emozioni.
La mia novella preferita è senza ombra di dubbio la penultima, L'assassina e il Male, perchè è qui che sboccia finalmente l'amore  tra  Celaena e Sam. Loro due sono passionali, complici e anche molto dolci quando serve, mi hanno totalmente conquistata e sono convinta che succederà lo stesso anche a voi.
 Devo dirvi la verità, per quanto io ami gli altri spasimanti di Celaena, dopo aver letto questo libro ho capito che non c'è proprio storia, nessuno per me sarà mai all'altezza di Sam che è entrato con prepotenza nella mia lista dei fidanzati di carta.
Vi serve un altro motivo per leggere le novelle?
Vi basti sapere che le ultime due novelle sono fondamentali per capire la rabbia e il dolore di Celaena nella serie. L'ultima, in particolar modo, prepara il terreno per il primo volume della serie, quindi se avete letto Il trono di ghiaccio sapete già cosa aspettarvi, ma non sarà per questo meno doloroso, vi avverto. Nessun fan della serie dovrebbe perdersele.

Citazione preferita: "Sam le sfiorò le labbra con le sue. - Ti amo - le sussurrò, mentre le loro bocche si toccavano. -E da oggi in poi, non voglio non voglio più stare lontano da te.Ovunque andrai, ti seguirò. Anche se questo significasse andare fino  all'Inferno, dovunque sarai tu, è dove dove vorrò stare anche io. Per sempre."








galathynius-whitethorn

taratjah



Grazie per avermi fatto compagnia e mi raccomando, non perdetevi le altre tappe!






A presto!

Buongiorno personcine!
Oggi, come promesso, voglio parlarvi di un prodotto che ho acquistato ormai un mesetto fa, o poco meno.


Image result for shape your face contouring palette

Sto parlando della Shape Your Face Contouring Palette di Essence pensata per aiutarci con il contouring. La palette contiene 14 g di prodotto, una terra opaca, un illuminante opaco e un blush shimmer alla modica cifra di 4 euro.
Funzionerà davvero?
 Parto dal blush, che è molto pigmentato, un colore caldo, più o meno un corallo che farà brillare le vostre guanciotte donando loro un colorito salutare.
Anche la terra è molto buona, pigmentata, facilmente sfumabile e decisamente migliore di molte altre terre con un costo maggiore.
L'illuminante invece, è terribile. Polveroso e soprattutto invisibile sulla pelle. Non è per niente pigmentato e una volta applicato non si vedrà assolutamente nulla, vi rovinerà solo la base rendendola polverosa. Quindi ovviamente l'effetto ottico di ombre e rilievi si perde inevitabilmente.
La durata è molto buona, la terra resiste anche tutto il giorno e il blush comincia a cedere solo dopo circa 6 ore, quindi mi ritengo soddisfatta.

Quindi riassumendo, consiglio questa palette? Direi di sì, perchè nonostante l'illuminante sia terribile le altre due polveri fanno decisamente il loro lavoro e per 4 euro direi che ne vale la pena.
Io credo proprio che la riacquisterò, devo solo cercare un altro illuminante ;)
E voi cosa ne pensate?

Buongiorno personcine!
Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo uscito più di un anno fa ma che volevo assolutamente recuperare.
Liv forever: Solo l'amore può vincere il destino di [Talkington, Amy]


Voto:   ♥   ♥  ♥ 1/2
Trama

Ci sono segreti che non dovrebbero essere mai rivelati.
E maledizioni che non dovrebbero essere mai risvegliate.

La vita di Liv Bloom è sempre stata un disastro. Un continuo susseguirsi di famiglie affidatarie, delusioni e fallimenti. Ecco perché, quando Liv vince una borsa di studio per Wickham Hall, la più prestigiosa accademia d’arte dello stato, è al settimo cielo. L’arte non è solo la sua più grande passione, ma anche l’unica possibile via di fuga da una vita che detesta. E poco importa che l’atmosfera di Wickham Hall sia a dir poco spettrale, che gli antichi edifici abbiano un aspetto sinistro e che ogni angolo della scuola risuoni di misteri e premonizioni. Liv è troppo felice per farci caso. Tanto più che Malcolm, il ragazzo più bello e talentuoso dell’accademia, sembra essersi disperatamente innamorato di lei. Presto, però, l’idillio si infrange. Perché nemmeno l’amore di Liv e Malcolm può ignorare l’antica maledizione che si nasconde tra i corridoi di Wickham Hall. Una maledizione che porta con sé una lunga scia di sangue. E che ora vuole reclamare la felicità di Liv.

Recensione
Liv è un'artista e dopo un'infanzia difficile, tra una famiglia affidataria e una casa famiglia,riesce ad entrare in un prestigioso college dove potrà realizzare i suoi sogni. Wickham Hall è un posto misterioso, ricco di storia e tradizioni, frequentato soprattutto da discendenti di famiglie molto ricche e illustri. Liv conosce subito Malcom ed è amore a prima vista, ma ben presto le loro vite verranno sconvolte da una maledizione a causa della quale diverse ragazze fantasma si aggirano per il campus, Liv, Malcom e Gabe,l'unico amico di Liv, sono gli unici che possono risolvere il mistero.
Devo dire che Liv non mi è piaciuta più di tanto, l'ho trovata un po' insipida, a tratti fastidiosa e mi è dispiaciuto sapere che non prova affetto per i genitori adottivi quando loro con lei si sono sempre dimostrati meravigliosi.
Una cosa che mi ha lasciata un pochino perplessa è l'instant love. Malcom è il classico bello-bellissimo, ricco-ricchissimo che casualmente la nota e dopo un ballo e due paroline è fatta, amore per sempre. Non li ho odiati insieme, perchè Malcom è così perfetto che risulta proprio difficile non farselo piacere, ma se ci si ragiona un po' su, ci si accorge del fatto che in effetti, non ci sono le basi per questa storia.
Me lo merito io Malcom, non Liv.
La parte più interessante del romanzo però è quella paranormal. A Wickham Hall si aggirano dei fantasmi e l'unico in grado di vederli è Gabe. Ci ritroviamo così immersi nel mistero, tra ragazze da ogni epoca che hanno perso la vita tra violenza e tristezza. Non posso dirvi altro per non rovinarvi la lettura, ma intendo fare qualche altra considerazione generale prima di salutarvi.
E' sicuramente un romanzo per ragazzi perchè spesso manca di profondità e ha tanti buchi, la protagonista non è delle più simpatiche e l'instant love non aiuta, ma la location lo salva senz'altro.
Wickham Hall è cupa, piena di misteri e molto spaventosa e ho amato ogni flashback dei fantasmi, sicuramente le parti più intriganti. Quindi se state cercando un romanzo scorrevole, intrigante, sui fantasmi ma non troppo spaventoso, questo è il libro che fa al caso vostro.

A presto!
Buongiorno personcine!
Dato che non parliamo di film da tanto ho deciso di mostrarvi i trailers dei film in uscita quest'anno/il prossimo che più mi attirano. Non vedo l'ora di guardarli e ovviamente, una volta usciti, troverete la recensione di tutti questi film qui sul blog.


Image result for coming soon


Nerve



Emma Roberts e Dave Franco, già questo dovrebbe bastare, in più la trama mi intriga moltissimo.

Power Rangers




Per questo voglio urlare. Sono decisamente impaziente e so già che per questo impazzirò.

Careful what you wish for




Passengers



Pirati dei Caraibi



Fantastic Beasts and where to find them



Doctor Strange



Collateral Beauty




La La Land




Dunkirk




The girl on the train




E voi? Quali guarderete? Vi attira qualcosa?



Voto:❤ ❤ ❤ 

Trama

Bonnie Rae Shelby è una superstar. È ricca, bellissima e famosa. E desidera morire. Finn Clyde è un signor nessuno. È brillante e cinico. Ma è completamente a pezzi. E tutto ciò che vuole è la possibilità di vivere ancora. Finn ha un passato con cui confrontarsi, Bonnie un futuro che non vuole affrontare. Un ragazzo, una ragazza, una strana serie di circostanze impreviste e una scelta: voltarsi dall’altra parte e ignorare ogni cosa o tendere la mano e rischiare tutto. Così, mentre il ticchettio di un orologio scandisce il tempo della scelta, inizia la loro avventura, un viaggio che cambierà per sempre le loro vite.

Recensione

Voglio leggere questo libro dal momento in cui è uscito perchè tutti ne parlavano troppo troppo troppo bene, e finalmente sono riuscita anche io a conoscere Bonnie e Clyde. 
Bonnie è conosciuta per essere una cantante country famosa in tutto il mondo, in realtà è solo una ragazza spezzata da una grande perdita  e che permette a chi dovrebbe sostenerla di sfruttarla per i propri interessi.
Quando tutto diventa troppo, però, Bonnie decide di farla finita e si ritrova tutta sola su un ponte pronta a buttarsi nel vuoto.
Finn Clyde è un ex detenuto, un appassionato di matematica pronto a rifarsi una vita. Ma quando vede questa ragazza in bilico sul parapetto non indugia nemmeno un minuto e la salva da morte certa. In quel momento però, Clyde la salva anche da se stessa.
Da questo momento in poi ci ritroviamo con i due protagonisti in un viaggio spericolato in cui le loro strade, in un modo o nell'altro, sembrano ricongiungersi con quelle percorse dai veri Bonnie e Clyde.
Inseguiti dalla polizia, convinti che la star sia stata rapita da Finn, i due ragazzi aiutano una serie di persone bisognose e ovviamente si innamorano. Ma sarà davvero tutto così semplice? Si dovranno fermare prima o poi...
Bonnie mi ha ricordato terribilmente Taylor Swift quindi non ho potutto far altro che amarla dal primo momento e Clyde...beh lui è estremamente complesso, molto diverso e allo stesso tempo uguale a Bonnie. Vi innamorerete senza ombra dubbio di loro due. Quella che invece attirerà la vostra ira, per una volta è la nonnina che si dimostra fin dal principio una grandissima manipolatrice.
Amy Harmon è riuscita a raccontare una storia emozionante rendendola scorrevole, semplice ma non scontata e soprattutto intensa. Ogni parola è al posto giusto e vi ritroverete incantati dallo splendido legame che si crea tra i due protagonisti. Bonnie ha perso la sua gemella e Finn ha perso il suo, loro due sono due metà e insieme possono finalmente tornare ad essere un intero.
Quindi fidatevi di me e leggete questo romanzo che parla di musica, di storia, di perdita, di poesia ma sopratutto d' amore.
Bacini! <3

Buongiorno personcine!

E' capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di fare tardi la mattina e di essere costretti a correre come matti nella speranza di arrivare vagamente in orario.
Io sono una ex ritardataria cronica, per fortuna sono migliorata e oggi intendo donarvi le mie pillole di saggezza.



Come evitare  ritardi la mattina?

1-Preparate il vostro outfit la sera prima di andare a dormire. Ci vogliono 5 minuti, ma 5 minuti al mattino possono essere troppi, quindi fatelo la sera. Ci deve essere tutto, scarpe e accessori compresi.

2-Preparate la colazione la sera.

3-Stabilite una routine precisa da mettere in pratica ogni mattina nello stesso ordine.

4- Mettete il telefono lontano dal letto. Se continuate a rimandare la sveglia, l'unica soluzione è mettere il telefono lontano dal letto così che il suono della sveglia vi costringa ad alzarvi per spegnerla. E una volta fuori dal letto il gioco è fatto.

5-Andate a dormire e svegliatevi ogni giorno alla stessa ora. Potete sgarrare solo nel weekend

6-La sera prima di andare a dormire buttate giù una to do list. In questo modo non vi dimenticherete niente.

7-Preparate lo zaino/borsa e tutto l'occorrente la sera.

8- Tenete l'occorrente BASE per il trucco diviso dal resto. Se per uscire la mattina usate solo mascara e correttore è meglio averli subito a portata di mano senza dover scavare nella pochette tra altri mille trucchi.

9-Bevete dell'acqua appena vi alzate. Funziona molto meglio del caffè.

10- Puntate una sveglia 10 minuti e poi 5 minuti prima dell'orario in cui dovete uscire. In questo modo eviterete di arrivare tardi perchè non avete controllato l'orologio.

Spero vi siano piaciuti i miei 10 consigli, ora fatemi sapere se siete dei gran ritardatari e tra qualche giorno tornate a dirmi se i miei consigli vi hanno aiutati.

Bacini <3
Buongiorno personcine!
Oggi vi propongo un post gemellato. Su Everpop trovate 5 consigli telefilmici, e io ovviamente ve ne propongo altri 5.


Image result for Serie tv

Abbiamo deciso di proporvi serie in corso, quindi bando alle ciance, si comincia!

1- Quantico

Attualmente alla sua seconda stagione, Quantico è un telefilm che ci porta direttamente tra le file dell' FBI. E' una serie molto attuale, tra studenti, terroristi, attacchi da sventare, storie d'amore, tradimenti. Questo è un gran telefilm che mi ha presa da matti fin dal principio, quindi non potete proprio perdervelo.


2-Scream Queens


Amanti del trash, dell'horror e del rosa correte a guardarlo perchè non ve ne pentirete assolutamente. Non preoccupatevi, non fa paura perchè è una parodia dell'horror, ma che dico? E' una parodia di qualsiasi cosa. Questo o lo si ama o lo si odia, io lo amo e non sono felicissima di riavere le mie Chanels per una nuova stagione.



3-Lucifer


Anche questa è una grande serie. E se il Diavolo decidesse di prendersi una vacanza? In questo caso Lucifer decide di impiegare il suo tempo con la polizia andando in giro a risolvere casi per far colpo sulla sua partner. E' quasi sempre esilarante perchè la personalità di Lucifer è decisamente bizzarra e per la prima volta abbiamo un personaggio che dice chiaramente a tutti chi è...peccato che nessuno gli creda.


4-Victoria



Questa l'ho appena iniziata, ma mi sta piacendo così tanto che non potevo proprio evitare di consigliarvela. Con questo telefilm torniamo nell'Inghilterra ottocentesca con la diciottenne Alexandrina, la futura regina Victoria. E' una serie incentrata su un personaggio molto forte e che mi incuriosisce tantissimo. Per ora approvatissima.

5- Mr Robot


Serie attualissima e geniale. Qui abbiamo un gruppo di hackers che cerca di fare a pezzi una grande azienda. Dialoghi intensi ma soprattutto un protagonista complesso  che vi aprirà gli occhi ad ogni episodio sugli aspetti più marci della società.

Buongiorno personcine!
Oggi sono qui per raccontarvi di Domenica 2 ottobre, giorno in cui sono finita a Milano con Elisa di Devilishly Stylish ad incontrare i protagonisti di Maggie & Bianca Fashion Friends, una serie tv in live-action italiana in onda da Settembre su Rai Gulp.



Vi avevo già parlato della serie e dei libri ad essa dedicati QUI e siccome non volevo presentarmi impreparata, ho recuperato tutti gli episodi qualche giorno prima. Devo dirvi la verità, mi sono appassionata davvero, quindi mi sono presentata all'evento con tantissima voglia di conoscere i Moodboards.




Siamo state fortunate e ci hanno permesso di assistere alla prova dei Moodboards poco prima del live e anche durante l'esibizione non mi sono certo trattenuta, ballando e cantando come una matta. Mi devo sempre far riconoscere!




Nonostante la serie sia partita da poco, ho notato con piacere che ha già un suo seguito. E' stato molto bello vedere i ragazzi interagire con i fan, che li hanno abbracciati con gioia, con cui hanno scattato foto e a cui hanno portato qualche regalino.

Dopo il Meet & Greet con i fans, abbiamo avuto i Moodboards tutti per noi per un'oretta e devo dire che mi hanno colpita tutti in modo positivissimo!

Ecco a voi l'intervista.


Cos'avete pensato appena arrivati alla Milano Fashion Academy?
Bianca: "Perchè mi hanno mandata qui?"
Non ho una forte passione per la moda, o meglio: mi è sempre piaciuto vestirmi bene, ma studiare moda non era ciò che volevo.
È stato mio padre a obbligarmi, perchè io in realtà vorrei cantare, ma mio padre non vuole.
Quindi il primo pensiero è stato sicuramente "Non voglio stare qui! Aiuto! Portatemi via!"

Edu
: Io in realtà cercavo il supermercato ma poi sono finito là dentro, non capisco come ho fatto.
Mi sono detto "va bene, dai, in fondo sono un fashion blogger e voglio fare il modello. Magari provo a fare l'audizione!".
Ho conosciuto subito Yuki, ed è stato un altro motivo per cercare di essere ammesso. E' stata una casualità.
Non so davvero perchè quel giorno il mio neurone abbia smesso di funzionare, ero lì che girovagavo per la città cercando un supermercato ed ecco dove sono finito.

Maggie: Prima parola: Go.Zy! Totally Go.Zy!
Il mio sogno è diventare una stilista, e quindi arrivare da Portland alla Milano Fashion Academy grazie a una borsa di studio è stato davvero l'avverarsi di un sogno.
In più ho anche un'altra grande passione, la musica, e viaggio sempre con il mio lookbook e la mia mia chitarra.

Jacques: Ragazzi, io sono stato costretto! Se non vado bene a scuola, mio padre non mi compra la moto che desidero, quindi mi tocca!

Quinn: Il mio primo pensiero è stato che ero in ritardo, e lo ero infatti, di circa mezz'ora.
Avevo forato, e quindi sono arrivato di corsa sperando che non ci fosse troppo da cucire e disegnare e tanto da fotografare.

Se voi foste un capo d'abbigliamento o un accessorio, quale sareste?

Bianca: Io penso una gonna in tulle, rosa pastello.

Edu: Io? Un toast! No, aspettate. Forse sarei una camicia con delle ciambelle disegnate sopra!

Maggie
: Una di quelle collane strane, fatta di merli e bottoni. Ovviamente tutta di materiali eco sostenibili.

Jacques: Credo una bellissima cravatta.

Quinn: Una camicia a quadri, al cento per cento!

Siete cantanti e musicisti, quindi è d'obbligo chiedervi che musica ascoltate.


Bianca: Moltissima musica pop. Amo Ariana Grande!

Edu: Pop, Country-Pop, Pop-Rock... davvero un po' di tutto.

Franz cosa ascolta?

Edu: Ah, Franz ascolta musica jazz! Per rilassarsi, ovviamente.

Maggie: Io ascolto di tutto, sia per piacere che per avere l'ispirazione giusta per poter scrivere a mia volta canzoni, come quelle che compongo per i Moodboards.

Jacques: Grazie a loro mi sono avvicinato al pop, ma io amo il rap.

Quinn: Io vi ho fatto scoprire la musica folk scozzese, non dimenticatelo!

Come descrivereste con una sola parola i vostri compagni di scuola?


Bianca: Strani. Tutti quanti, ma soprattutto Maggie!

Edu: Ciambellosi!

Maggie: Extra Go.Zy!

Jacques: Dolcissimi!

Quinn: Simpatici, dai...

Cosa vi aspettate che cambi durante il vostro percorso alla Milano Fashion Academy, sia per la vostra musica sia per il vostro stile?
Come sarà il secondo anno?


Bianca: Eh, io spero molto bello! Continuare a cantare, e magari riuscire a prendere voti più alti facendomi piacere di più questa cosa.

Edu: Voglio diventare l'utente più seguito di instagram di tutta la scuola. E poi spero in una bella evoluzione musicale per i Moodboards.

Maggie: Il meglio per i Moodboards, perchè ora siamo una vera band e spero che potremo raggiungere i massimi livelli. Per me stessa, ho già vinto la settimana della moda e continuo a sognare di diventare una grandissima stilista quindi speriamo bene!

Jacques: Ho promesso a papà e al nonno che otterrò voti migliori, e soprattutto spero che i Moodboards possano splendere!

Quinn: Io spero di imparare qualcosa di moda, e riuscire a fare ancora più foto. E ancora tantissima musica per i Moodboards!

Qual è l'aspetto migliore dell'esibirsi con i Moodboards, e cosa vi rende speciali rispetto alle altre band?


Bianca: Credo sia l'alchimia che c'è tra di noi a renderci speciali. Ci troviamo bene insieme, e ci completiamo.

Edu: La cosa più bella è quando andiamo a mangiare tutti insieme dopo le esibizioni!
Per me i Moodboards sono la mia seconda famiglia,io vengo dalla Grecia, e quindi è bello poter condividere il palco con persone con le quali ti senti a casa.

Maggie: Quello che ci accomuna è che quando saliamo su quel palco ci trasformiamo: diventiamo come una famiglia, appunto. Siamo dei grandi amici, e anche se a volte ci sono degli screzi la musica riesce sempre ad unirci e a farci sentire bene.

Jacques
: Prima di ogni prova Maggie porta a tutti delle rotelle di liquirizia, e quello è un super momento! E poi quando sto sul palco con loro mi sento invincibile, quindi...

Quinn: È vero, quando siamo sul palco insieme se incrociamo gli sguardi è sempre con il sorriso, quindi è bello stare sul palco e sapere che qualsiasi cosa succeda siamo insieme e abbiamo le spalle coperte.

Domanda per Quinn: il tuo sogno è diventare un fotografo, e mi chiedevo se ci fosse un fotografo al quale ti ispiri particolarmente o una foto famosa (oppure no) che ti piace al punto da farti desiderare di averla scattata tu stesso.
Quinn: Il professor Ferrari è sempre il mio riferimento! Però c'è una fotografa, Vivian Maier, che sapeva fare proprio quello che vorrei saper fare io: cogliere la quotidianità, catturarla nelle mie foto.

Parliamo d'amore? Bianca e Quinn, Maggie e Jacques...
Cosa avete pensato l'uno dell'altra ai rispettivi primi incontri?
Cosa possiamo aspettarci da voi?


Bianca: La prima volta che ho incontrato Quinn è arrivato da me sporco di grasso, e mi ha porto la mano. Io non l'ho presa, perchè era sporca..

Quinn: Ho teso una mano amica, e invece...

Bianca: Al primo impatto non c'è stato un colpo di fulmine, anzi: lo trovavo troppo rozzo. Ormai però ci ho fatto l'abitudine. Piano piano le cose cambiano, però: ora lo vedo come un tenerone, e mi ha sciolta un po'. E' successo quel che è successo.

Quinn: Era davvero un'impresa, eh...

Maggie: Ma loro ce l'hanno fatta! LORO. (Frecciatina a Jacques)

Quinn: Al contrario c'è chi deve imparare ancora a buttarsi... (altra frecciatina a Jacques...)

Edu: Scusate...colpa mia!

Maggie: Per me, quando ho incontrato Jacques, è stato un colpo di fulmine. Quando è arrivato lì con la moto ero arrabbiatissima, poi però ho visto questi due occhi e... mi sono sciolta subito.


Jacques: Ti ha colpita anche la moto, dai!
Maggie: Ma dai! Ecco il problema è che siamo opposti, e quando voglio qualcosa di più da lui Jacques non è mai pronto, oppure succede il contrario. Spero che l'anno prossimo troveremo un punto di incontro. Con Edu chiuso in una stanza possibilmente!

Jacques: Non voglio fare il presuntuoso, però io un po' di esperienze già le ho avute. Però la prima volta che ho visto Maggie ho visto qualcosa di diverso, ed è stata proprio quella stranezza a farmi dire "wow!" quindi mi ci sono incaponito. Speriamo bene...

Quali sono i vostri film o le vostre serie tv preferite?


Bianca: Gossip Girl!

Maggie: Glee o Friends! O anche Modern Family!

Quinn: A me piacciono molto i film d'azione. Amo i film di Stallone e Schwarzenegger

Edu: Come serie... Big Bang Theory!

Jacques: Io seguo solo la moto GP


Jacques, non ti sbilanci mai troppo, ma una cosa la voglio sapere: cosa potresti accettare di cambiare di te per Maggie, e su cosa invece saresti incapace di cedere?
Siete molto diversi quindi qualche compromesso è inevitabile...

Jacques: Potrei essere più dolce e romantico, credo.

E tu, Quinn?

Quinn: Stare con Bianca vuol dire rassegnarsi ad essere uno zerbino...
No, dai, diciamo che Bianca ha un bel carattere e che ci vuole tanta pazienza. Ma sapevo a cosa andavo incontro, quindi di sicuro cercherò di sciogliere un po' l'Algida Regina delle nevi. Potrei procurarmi un phon...

(Applauso a Quinn e uno di incoraggiamento a Jacques)

Maggie e Bianca, com'è dividere la stanza?

Maggie: Bellissimo!

Bianca: NO.

Maggie: Dai, ora lo è!

Bianca: Ok, dai, all'inizio no. Diciamo che in effetti io cercavo di monopolizzarla, la stanza.

Maggie: Ma non mi dire...
Avevo uno spazio minuscolo!

Bianca: Casa mia è enorme! Ho bisogno dei miei spazi!

Maggie: Adesso però abbiamo i nostri spazi, ed è ben divisa.

Bianca: Adesso a volte stiamo persino sedute sul letto insieme!

Maggie: Quando non mi cacci...
Lo capisco da questo, se si può parlare con lei: se non mi caccia, è fatta.
Perchè quando le girano i cinque minuti e decide di volermi ad almeno tre passi di distanza da lei per me diventa impossibile anche raggiungere il bagno!

Bianca è una stratega: ha preso possesso del lato con il bagno.

Bianca: Infatti, sembra tutto casuale, ma non lo è!

Maggie
: Io invece sono vicina alla porta, così sono pronta a scappare.

Edu, ci racconti qualcosa di Yuki che non sappiamo?


Edu: Ha un buonissimo profumo che sa di croccantini di gatto. A volte me lo metto anch'io!
È una ragazza molto profonda, anche se ancora non lo sa. Mi piace tanto, ma non credo che mi farò mai avanti...
Non ho mai avuto il coraggio anche perchè Franz non mi incoraggia abbastanza.
E poi c'è Nausicaa che non ci lascia quasi mai soli, quindi è davvero difficile trovare il coraggio di parlarle.
È stata la prima persona che ho incontrato appena arrivato alla Milano Fashion Academy, ovviamente mentre facevo le flessioni!
Lei appoggia tutte le mie idee.
Comunque saremmo una bellissima coppia, e soprattutto se ci mettessimo insieme entrerebbe anche lei nei Moodboards!

Chissà se lei prova lo stesso per me.

Altra domanda per te: vogliamo i tuoi consigli per venire sempre bene in foto!

Edu: Allora, innanzitutto c'è una scuola da fare. Ho fatto cinque anni di scuola per diplomarmi in "come venire bene in foto"!
La prima cosa è essere rilassati ed essere se stessi: non devi mai pensare di poter essere qualcun altro che viene bene in foto, perchè tu sei tu e non lui.
Devi spegnere il cervello perchè se pensi poi ti distrai.
Devi sorridere ma non troppo,abbastanza, se no poi si formano le rughe.
E poi al quarto anno ho imparato la Magnificent, la mia posa perfetta!

Ultima domanda: il messaggio che vorreste trasmettere ai fan dei Moodboards?
Bianca
: Se veramente ci credete e vi impegnate, i sogni si avverano.

Edu: Credete sempre nei sogni, e ascoltate buona musica!

Maggie: Credere sempre nei sogni: io sognavo di avere una band, ed eccoci qui.

Jacques: Fate quello che volete nella vita, l'importante è che quando vi alzate ogni mattina siate contenti.

Quinn: Non prestate attenzione a ciò che dicono gli altri, ma seguite le vostre sensazioni.


Spero che l'intervista vi sia piaciuta, se siete stati all'evento fatemelo sapere qui sotto!
Vi ricordo inoltre che potete recuperare la serie su Rai Gulp o se siete più comodi, sul solo sito ufficiale (Qui).

Da brava fangirl non ho perso l'occasione di  farmi immortalare con questo cast meraviglioso.








Bacini a tutti!